14 anni di blog

Cari, carissimi tutti,
oggi questo blog compie ufficialmente la bellezza di QUATTORDICI ANNI.
Quattordici anni in cui, ovviamente, tra alti e bassi, non è stato sempre così e ha cambiato varie volte forma, prima di raggiungere quella attuale.
In principio infatti, quattordici anni fa, era una newsletter. E come newsletter, arrivando nelle vostre caselle mail, si presentò quel lontano, lontanissimo 15 giugno 2003 (a proposito, chi di voi lo ricorda? Ovvero… chi di voi ricevette quella prima, preistorica mail?). Si chiamava “Newsletter della Lunazzurra”, ed era il bollettino mensile con cui vi informavo circa i miei spettacoli e tutte le iniziative organizzate dalla “Lunazzurra Produzioni” (che esiste ancora e, ancora, produce tutti i miei spettacoli a teatro, e non solo). Solo che, come scrivevo in quel primo bollettino, le newsletter fatte di elenchi freddi nudi e crudi non mi piacevano, e allora, più che una newsletter, era un vero e proprio “proto-blog”, un dialogo aperto con voi dove oltre a pubblicizzare gli eventi si pubblicavano mensilmente articoli e considerazioni.
Così per quasi tre anni.
Poi si passò, nel maggio del 2006, al blog vero e proprio, sulla piattaforma di Splinder (piattaforma che oggi, a differenza di Lunazzurra, non esiste più). Il blog, con l’egocentrismo e la sboronaggine dei miei 29 anni di allora si chiamava, all’epoca, “Riccardo Lestini Blog”.
Per due anni su quel blog vennero pubblicati singoli post, lunghe inchieste “a puntate” (cioè spalmate su più post) e qualche rubrica fissa.
Poi, due anni dopo, nel bel mezzo del 2008, ci fermammo. Per oltre un anno quel blog era stato frequentatissimo, ma ad un certo punto le visite, gli interventi, i commenti e le interazioni erano calati vertiginosamente. Era arrivato Facebook, a travolgere e sconvolgere le regole del web e, soprattutto, a spostare sulle sue pagine la massa di internauti.
Chiudemmo bottega per quasi un anno. Poi, nel maggio del 2009, dopo un lungo silenzio, il blog rinacque dalle sue ceneri, spostandosi appunto su Facebook, in una pagina pubblica che chiamammo “Citylights”. Era la prosecuzione ideale del blog di prima, solo con un nome diverso.
Dopo due anni introducemmo la divisione dei post nelle tre categorie che ci sono ancora oggi, ovvero “storie”, “universi” e “r-esistenze”. Tre categorie che lo identificarono al punto da spingerci a cambiare nome. Così, dal 2014, il blog non si chiamò più “Citylights” ma, appunto, “Storie universi r-esistenze”.
Nomi diversi, ma un’unica storia. Lunga appunto quattordici anni, oltre mille post, sedici spettacoli, tre libri e chissà che altro.
Una mole gigantesca di materiale che stiamo provvedendo ad archiviare. Per chi avesse di fare un tuffo nella nostra storia, nel sito internet trovate, divisi anno per anno, tutti i post pubblicati fino ad ora, a questa pagina qui: http://www.riccardolestini.it/il-blog/
Quasi tutti. Al momento, abbiamo archiviato tutte le pubblicazioni dal 2009 a oggi. Per quelle dal 2003 al 2008 ancora qualche mese di pazienza, e l’archivio sarà completo.
Questo per quanto riguarda il passato.
Ma ciò che ci interessa maggiormente, specie oggi, sono il presente e il futuro.
E in questo presente, guardando al futuro, abbiamo ancora voglia di continuare a scrivere e a far vivere questo piccolo blog.
Nella speranza che voi abbiate ancora voglia di leggerci.

Grazie a tutti!
R.L.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *