Con il tuo Sasso

… perché questa cosiddetta “teoria del sasso” non è soltanto improbabile… è una teoria ridicola… e davvero ci sarebbe da ridere se un ragazzo di 23 anni non avesse perso la vita…
(“Con il tuo sasso”, parte finale)

“Ditemi un po’ voi… come cazzo faccio a parlare in maniera sensata di “Con il tuo sasso”? Il vero nodo cruciale di tutta quanta la mia carriera. A questo spettacolo, che mi piaccia o no, è legato il mio nome in maniera indissolubile. Per tutti, in ambiente teatrale, io sono l’autore-attore di “Con il tuo sasso”, ‘quello che ha parlato di Genova’, ‘l’attore di Genova’…  impossibile parlare di me o con me senza che si tiri in ballo questo lavoro. L’ho recitato ovunque, dappertutto, in Italia, all’estero, è stato tradotto e messo in scena in Europa da altre compagnie, è stato in cartellone per oltre dieci anni, contando alla fine quasi 500 repliche e vincendo una quantità notevole di premi e riconoscimenti. Insomma, che io lo voglia o no, mio malgrado o no, è indiscutibilmente LO SPETTACOLO PIU’ IMPORTANTE DELLA MIA VITA A TEATRO, diventato anche, nel 2008, un libro. Ed è un bel paradosso, se si considera che, in quanto ad allestimento e come tono generale, è molto lontano dal mio registro teatrale più consueto. Ma cos’è il teatro se non un unico, gigantesco paradosso?” (Riccardo Lestini, “ricordando Con il tuo Sasso”)

sasso tour1
Locandina Tour 2003-2004

LUNAZZURRA PRODUZIONI e
COMITATO VERITA’ E GIUSTIZIA PER GENOVA
presentano

CON IL TUO SASSO

spettacolo-inchiesta sulle giornate di Genova
scritto, diretto e interpretato
da RICCARDO LESTINI

 

La genesi di questo spettacolo la racconto in maniera molto dettagliata in Diario di un tour, pubblicato in appendice al libro. Volevo scrivere e mettere in scena uno spettacolo di inchiesta e narrazione pura. Raccontare il g8 senza alcun artificio… la mia voce, il mio corpo, una luce, il fondale nero. Nient’altro.
Lo spettacolo ha debuttato il 22 GIUGNO 2003 alla PRIMA EDIZIONE del festival SOCIAL ART di Bacchereto (Prato), ed è stato ININTERROTTAMENTE IN TOUR PER OLTRE UN ANNO.
La tournée, nata senza una vera e propria macchina organizzativa, ma grazie a un esaltante tam tam. Evidentemente avevo ragione: c’era molto bisogno di parlare di Genova… era il 2003, la vicenda di Piazza sasso tour2Alimonda era stata appena archiviata, i processi sulla Diaz e Bolzaneto iniziavano in quel momento. Lo spettacolo non doveva fare solo contro informazione, ma anche raccogliere soldi per i processi, firme per la petizione popolare per l’introduzione del reato di tortura…
Dal giugno 2003 a dicembre 2004 non mi fermai praticamente mai. Girai tutta Italia. Fu incredibile, ed esaltante…

L’incredibile circuitazione dello spettacolo fu dovuta anche alla sua struttura… lo si poteva recitare ovunque. E così fu. Nei teatri certo, ma anche in piazza, nei circoli, in strada, all’Università, fuori dalle aule di tribunale a processi in corso… anche questa incredibile varietà di location fu alla base del suo successo.

coniltuosassocopertinaAnche se meno frequentemente, lo spettacolo continuò a essere recitato dal 2005 al 2008 con molta regolarità, fino a essere SELEZIONE UFFICIALE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE “Europe et Compagnies” A LYON, nell’aprile del 2008, quasi in contemporanea con la pubblicazione del libro.

Dopo un’ovvia flessione fisiologica, lo spettacolo tornò “di moda” nel 2011, in occasione dei dieci anni dal g8 di Genova. Quell’anno, furono superate le QUATTROCENTO DATE.

L’ultima replica, attualmente, è andata in scena il 16 marzo 2014 a Siena, nel corso di un singolare “brunch teatrale”.

HANNO DETTO DI “CON IL TUO SASSO”  

CON IL TUO SASSO TOUR: GUARDA TUTTE LE DATE

LEGGI LA PARTE FINALE DELLO SPETTACOLO    

UNA FOTO CHE COMMUOVE

           COME FU CHE RECITAI A PRANZO

GUARDA LA PHOTOGALLERY                       

VAI ALLA PAGINA DEL LIBRO

“Con il tuo sasso” a Roma, piazza Santa Maria in Trastevere, estate 2004, guarda lo SPETTACOLO INTEGRALE (video realizzato da ALTREPRODUZIONI)

“Con il tuo sasso” all’Università degli Studi di Perugia (inverno 2008), guarda il servizio TV e le interviste

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *