L’uovo nei capelli

“Vale assolutamente la pena raccontare brevemente come è che nacque questo spettacolo… era l’estate del 2006, quella del ‘mio dio Fabio Grosso… ‘ e dell’Italia campione del mondo. Avevamo appena terminato le repliche di “Storie d’amore e di bicicletta” e io stavo già pensando a un nuovo spettacolo per la stagione successiva. Ma stavo pensando a un monologo. Poi Lapo, da Roma, venne a trovarmi. E mi parlò di questo concorso per spettacoli inediti a cui avrebbe voluto partecipare… solo che il concorso sarebbe scaduto di lì a cinque giorni… mica avevo qualcosa di pronto? No, non ce l’avevo… solo che quel giorno ero abbastanza fuori di testa da dire ‘no problem, lo scrivo ex novo, in 5 giorni… ‘. In quel momento Bianca si stava facendo lo shampoo con l’uovo… e gridò una cosa tipo ‘Non sento cosa dite, ho l’uovo nei capelli.. ‘. E decisi che avrei scritto un’opera da intitolare “L’uovo nei capelli”. Nacque così, come un delirio. E infatti è l’opera più grottesca, surreale e delirante che sia mai uscita dalla mia penna. Divertentissima… divertente e tragica, visto che alla fine ho finito per metterci cose molto forti, riflessioni molto tristi sul mondo dell’arte e del teatro. La scrissi effettivamente in soli tre giorni, chiudendomi in una casa di campagna del Mugello. Quel concorso lo vincemmo… pazzesco!”.
(Riccardo Lestini, ricordando “L’uovo nei capelli”)

LUNAZZURRA PRODUZIONI presenta

L’UOVO NEI CAPELLI

DELIRIO TEATRALE IN 6 QUADRI

con: Lapo Vannini, Riccardo Lestini,
Bianca Pananti

Luci e scene – Max Pruneti

TESTO E REGIA – RICCARDO LESTINI

Durata – 65′
Debutto – 20 ottobre 2006, Cineteatro 33, Roma

LEGGI IL PRIMO QUADRO DELLO SPETTACOLO