Il vero problema

Il problema non è il DL Zan, che ovviamente, come ogni DL, ha le sue problematicità, contraddizioni e quant’altro.
Il problema è che, prendendo a pretesto le imperfezioni del DL in questione, si sta di fatto negando che esista un problema omofobia, che esista un problema discriminazione ed emarginazione. Affermando quindi che non ci sia alcun motivo di affrontarlo e che non ci sia ragione per cambiare lo stato attuale.
Non è purtroppo una gran novità.
È successo con la legge sulla tortura, con quella sullo stupro. È successo con il femminicidio.
Forse allora è il momento di finirla di aspettarsi qualcosa. Ed è il momento anche e soprattutto di smetterla di attaccare la politica quando questo qualcosa non accade.
Forse è davvero il momento che la politica (ri)cominciamo a farla noi.
Noi, proprio noi.
Quelli per cui la parola diritto ha ancora un significato preciso e un’urgenza prioritaria.
Passo e NON chiudo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *