La bellezza esiste

Stamattina ho pianto.
Uno di quei pianti a dirotto, incontrollati e incontrollabili.
È successo mentre ascoltavo “Me and Bobbie McGee” di Janis Joplin.
E no, non ho nessun particolare ricordo legato a quella canzone, non mi evoca niente di personale. E il testo non racconta nulla di particolarmente commovente o lacrimevole. E io non sto passando nessun momento complicato o di particolare fragilità.
È solo una canzone scandalosamente bella, meravigliosa da togliere il fiato: musica, testo, voce di Janis… quella bellezza disumana, ultraterrena dell’arte che quando mi si materializza davanti, e sono predisposto ad accorgermene, mi sovrasta, mi travolge e mi trascina nell’infinito del brivido puro e delle lacrime incondizionate.
La bellezza esiste.
E non ci sono perché.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *