Viva l’Italia!

Tuttologi a iosa
Secessionisti che vanno al governo a suon di slogan patriottici
Politici che si intestano vittorie ottenute da altri con battaglie che contestavano fino a ieri
Giustizialisti che si convertono al garantismo appena la giustizia va a toccare casa loro
La Superlega di calcio come perdita dei valori
Runners linciati e picconatori della sanità pubblica ignorati
L’indifferenza più assoluta verso ragazzi che perdono un anno di scuola
L’appoggio e la comprensione a chi protesta a meno che la protesta non intralci la propria quotidianità
La protesta solo se interessa sul personale
800 euro in comode rate mensili per uno smartphone, abbonamento a qualsiasi piattaforma, ma i libri di scuola sono troppo cari
Viva l’Italia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *