Una vera sinistra

Una vera sinistra può (ri)nascere solo se:
Non ragiona su come fare ad andare al governo
Non ragiona su possibili alleanze
Non ascolta la pancia del paese
Stila un’agenda non per i prossimi dieci mesi, ma per i prossimi dieci anni
Non cerca di riproporre qualche schema o qualche leader del passato (e intendo qualsiasi schema e qualsiasi leader)
Non cerca il Salvatore della Patria
Non snobbando in maniera altezzosa il mondo virtuale, opera per riprendersi gli spazi reali
In cima alle priorità ci sono sempre e comunque i diritti dei lavoratori
Non accetta tagli di alcun tipo su sanità e scuole pubbliche
Non accetta, in materia di sanità e scuole, alcuna equipollenza con il privato
Integrazione e pari opportunità non sono dei vezzi, ma questioni cruciali su cui costruire il futuro
Più altre diecimila cose
Però intanto, un modesto suggerimento sul punto di partenza…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *