Nostalgie

Oggi sono nostalgico.
Ma vi ricordate quei tempi in cui FACEBOOK era una specie di tacita associazione di arrapati di varia natura, il cui obiettivo era farsi la compagna o il compagno di banco che ti aveva rimbalzato sedici anni prima e chiudere i conti con il passato, oppure ri-farsi il primo amore in un revival strappalacrime, o ancora semplicemente farsi qualcuno così, a caso, che va sempre bene?
Vi ricordate? Quando FACEBOOK, in sostanza, non era altro che la definitiva ed esponenziale evoluzione di quell’ambiguità apocalittica introdotta nelle nostre vite, a suo tempo, dall’invenzione degli SMS, quella rassicurante possibilità di evitare figure di merda ma allo stesso tempo avanzare le più turpi proposte nascondendosi dietro un linguaggio miracoloso, per cui ogni frase poteva sottintendere allo stesso tempo “a casa tutti bene?” e “voglio scoparti bendata tutta la notte”?
Ve lo ricordate?
Ecco. Esattamente, come e quando è successo che si è trasformato in sta cazzo di università della vita????

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *