Quando i ministri fanno “oh”

Mentre la Juventus è già matematicamente campione d’Italia (a quanto pare pure per l’anno prossimo), alla “Palazzo Chigi Arena” si è conclusa con un’avvincente finale la “Def Cup”. La selezione gialloverde ha sconfitto non si è capito bene chi con un rotondo 4 a 0, aggiudicandosi l’approvazione della finanziaria.
Il co-capitano Di Maio, mentre il magazziniere Conte distribuiva borracce di champagne, si è mostrato nottetempo dal balcone assieme ai principali artefici della vittoria, esultando come Tardelli nella notte del Bernabeu.
Trattandosi tuttavia di balcone e non di campo verde, più che Tardelli Di Maio ha richiamato alla mente altri personaggi. Ma siccome a dirlo si passa nell’ordine: da radical chic piddini, sinistri, destri, privilegiati, sostenitori della casta, berlusconiani, neo liberisti, ladri, pervertiti, assassini e laureati, lasciamo stare e passiamo oltre. Anche perché a farlo notare si rischia di scatenare l’intera curva di ultras… e si sa come vanno queste cose: quando i ministri fanno “oh”, la folla poi lincia.
Ergo, non entriamo nel merito di questa finanziaria (ma poi a qualcuno importa davvero entrare nel merito? Dai, siamo sinceri, quel che conta è la partita… e i cori della curva), del debito che sale, delle politiche attive sul lavoro assenti e abbandoniamoci tutti, ricchi e poveri, belli e brutti, a questo esaltante dopo partita, fatto di tanti caroselli e nessuna analisi, sfottò a iosa e nemmeno un numero.
In piena trance agonistica il co-capitano ha suggellato la notte di festa dichiarando ABBIAMO ABOLITO LA POVERTÀ.
Magari sta finanziaria funziona (hai visto mai?), ma di certo con questa sparata, più che un capopopolo il gigino nazionale ci ha ricordato Fantozzi a Cortina che, per far colpo sulla signorina Silvani, grida IO SONO STATO AZZURRO DI SCI.

I tempi sono brutti e noi no, noi non siamo proprio da meno.

#ilBollettinoDelLunedì
#laSettimanaResistente
#resistenzeRiccardoLestini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *