Ma quindi com’è questa nuova stagione di Twin Peaks?

Qualcuno, in queste settimane, dopo aver letto i miei numerosi post dedicati al ritorno dopo venticinque anni della serie cult di David Lynch e Mark Frost, e scritti prima della messa in onda della puntata d’esordio, mi ha scritto facendomi queste domande: com’è questa terza stagione? E’ all’altezza delle prime due? Cosa ne pensi?
Non vi rispondo.
O meglio, non vi rispondo se non in maniera assolutamente generica, senza scendere in nessun dettaglio.
Non per cattiveria, ma perché al momento siamo ancora, più o meno, al giro di boa. Domenica è andato in onda, in lingua originale, il nono episodio, che questo venerdì, dopodomani, verrà replicato in versione doppiata. E non voglio assolutamente fare commenti approfonditi prima di averla vista tutta.
In proposito vi posso solo dire che:
1- sì, è ASSOLUTAMENTE all’altezza delle prime due stagioni, anzi…. (laddove i puntini stanno per “vorrei dire tanto di più, ma per ora, appunto, non mi sbilancio).
2- di certo non è né sarà quel “caso” mediatico che fu venticinque anni fa, eppure, credetemi, almeno questi primi nove episodi, sono già una nuova, geniale, rivoluzione del linguaggio televisivo. Una rivoluzione sorprendente e… (per i puntini, vedi sopra).
3- a differenza delle prime due stagioni, stavolta finalmente Lynch e Frost hanno avuto completa carta bianca, sfoderando un prodotto che va molto al di là del concetto di “cinema d’autore”.
4- il rischio immenso era di perdersi in una stanca “operazione nostalgia” e cercare di replicare ciò che, per sua stessa natura, è irreplicabile; rischio sventato… questa terza stagione, pur essendo ideale prosecuzione (e conclusione delle prime due) si rinnova continuamente, a ogni inquadratura.
5- a differenza di quanto sostengono in molti non è un prodotto per “iniziati”, ovvero a uso e consumo esclusivo di cultori di Lynch e di Twin Peaks… è solo un prodotto completamente al di fuori delle regole del linguaggio televisivo, che mescola dimensioni oniriche, cinema d’autore e atmosfere da incubo… e che, come tutta l’opera di Lynch, va anzitutto contemplato.
6- trovate, ASSOLUTAMENTE, il modo di guardarla… merita… e non sapete quanto.

Appuntamento a settembre, per i commenti approfonditi e definitivi.

Bentornati a Twin Peaks, comunque e tuttavia.

#specialeTwinPeaks
#stasuccedendoancora
#storieRiccardoLestini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *