Società in rovina: la colpa è delle donne istruite

A dirlo, o meglio a scriverlo, è il giornalista Camillo Langone nell’edizione on line di oggi de “Il Foglio”, il quotidiano fondato e diretto per vent’anni da quel “liberale” di Giuliano Ferrara e oggi in mano al suo delfino Claudio Cerasa.
Sulle prime ho pensato a uno scherzo, una bufala. Poi, constatata l’effettiva esistenza dell’articolo (questo il link: http://www.ilfoglio.it/…/perch-la-laurea-delle-donne-una-ca…), ho fortemente sperato fosse un articolo satirico, quanto meno ironico.

Macché. Con toni non solo serissimi, ma addirittura apocalittici, il giornalista, citando gli studi in materia dello storico texano Steven Mintz, lancia l’allarme: questa smania di avere una buona formazione universitaria, questa smania che è presa alle donne di studiare e almeno provare a trovare realizzazione lavorativa (ma che c’avranno in testa queste qua??), sposta troppo in avanti la scelta di riprodursi, sintetizza il giornalista de “Il Foglio”. Addirittura alcune – ribadisce il nostro allarmato giornalista citando il “guru” Mintz – scelgono di non sposarsi (delitto!!!).

Per questo, e solo per questo, per colpa cioè di questo capriccio assurdo di studiare, per colpa delle donne istruite, l’intera società occidentale si ritrova a rischio estinzione.

Basta così? Neanche per sogno. Il capolavoro Langone lo riserva per l’ammonimento finale, dove scrive: “I padri ci pensino bene” – ovvio, si rivolge solo ai padri, poiché solo ai padri, ai maschi, spetta una simile decisione – “ci pensino bene prima di mandare all’università le figlie (…): commetterebbero un gesto antisociale.”

Non credo ci sia da aggiungere altro.
Certo è singolare leggere simili atrocità sulle colonne di un giornale – “il Foglio” – che negli anni si è autoincoronato paladino delle denunce della barbarie della segregazione femminile nei paesi islamici.
Certo è assurdo che in Italia, anno 2016, si possano non tanto scrivere, quanto anche solo pensare simili bestialità maschiliste.
E di certo, leggendo certe cose, capiamo che sì, è vero, la nostra società è sicuramente in rovina… e non certo per colpa delle “donne istruite”.

‪#‎resistenzeRiccardoLestini‬

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *