Quel che so piangere

Non so piangere e nemmeno commemorare gli uomini che hanno scatenato guerre, massacri, ordito e ordinato rappresaglie. Non so piangere né commemorare gli aggressori, gli uomini che hanno avuto nell’uso delle armi e della violenza l’unico linguaggio a disposizione.
So piangere e commemorare solo chi ha creduto nella bellezza e nell’intelligenza e che, in virtù di questo credo, bellezza e intelligenza ha saputo trasmetterle al mondo. Per questi motivi, oggi so piangere e commemorare solo Arnoldo Foà, il grande Arnoldo Foà. E non importa se aveva 98 anni e la sua vita l’ha pur vissuta: i poeti sono tutti bambini, e quando muore un bambino, il mondo è più solo.
RL

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *